Apri menu navigazione

Scale a chiocciola: Guida alla scelta dei materiali

Gio, 20 Feb 2020

Scale a chiocciola: Guida alla scelta dei materiali

Siete alla prese con la ristrutturazione della vostra casa e avete la necessità di installare una scala a chiocciola: quali materiali scegliere? A prima vista sembra facile, in realtà è tutto fuorché una decisione semplice. Nella scelta dei materiali per la propria scala occorre tenere conto del contesto di riferimento, dei gusti personali, dei colori e dello stile che si vuole ottenere... ma non solo. Vediamo di seguito quelli che sono i materiali principali da valutare per arrivare alla scelta ottimale della scala a chiocciola più adatta ai propri spazi.  

 

La scala in legno 


Partiamo dal legno: molto versatile e dall’effetto tradizionale, questo materiale tanto amato dai più presenta in effetti molteplici vantaggi. Il fatto di essere naturale in primis, che lo rende apprezzato per la caratteristica intrinseca di essere “vivo”, materiale che respira e che nel tempo va incontro inevitabilmente a dei cambiamenti. Inoltre, il legno viene spesso scelto perchè conferisce un aspetto confortevole, accogliente e caloroso a qualsiasi interno, evocando la natura e, talvolta, le case di montagna. Non solo: il legno presenta il vantaggio di poter essere declinato in numerose varianti, tante quali sono le essenze presenti in natura e commerciabili: il rovere come il faggio, il teak come il noce tanto per citarne alcune. Gli svantaggi? Ben pochi, fatta eccezione per la sua “delicatezza”. D’altronde, basta qualche accortezza per mantenerlo vivo e splendente a lungo.   

 

La scala in cemento 


Passiamo ora al cemento, altro materiale largamente utilizzato nella realizzazione delle scale a chiocciola. Questo materiale dà forma alla scala rendendola tanto imponente quanto maestosa. Grazie alla sua plasticità, permette altresì una personalizzazione pressoché infinita: le scale in cemento possono essere di diverse dimensioni e colori, adattandosi nel migliore dei modi alle esigenze costruttive e all’ambiente in cui si inseriscono. Ne risultano scale tanto sontuose quanto sicure, solide e di grande effetto visivo.    

 

La scala in acciaio 


Che ne dite dell’acciaio su una scala a chiocciola? E’ un materiale nuovissimo che ben si presta anche nel settore dell’arredamento, dove ormai da diversi anni già spopola. L’effetto è senz’altro quello di un elemento architettonico originale, contemporaneo e di grande stile e può essere abbinato anche a diversi materiali: il legno, per un effetto più tradizionale, e il vetro, un binomio decisamente più audace ed inedito.   

 

Scegli il tuo colore 


Che sia in legno, in cemento o in acciaio, il materiale scelto può rimanere nella colorazione naturale - come ad esempio il colore del legno con le sue venature o il brillante dell’acciaio - oppure può essere laccato, in qualsiasi tonalità lo si desideri. Ecco dunque che la scala assume personalità a seconda del tipo di colore di cui la si riveste: colori tenui e luminosi per un effetto sobrio e chic, oppure contrasti di colori per un impatto più deciso e grintoso; il bianco, infine, è un colore molto usato perchè sempre attuale. Rivestire la scala a chiocciola con i colori permette una possibilità pressoché infinita di varianti: fatevi guidare dal vostro gusto personale e, allo stesso tempo, dalla consulenza di un abile artigiano. 

 

 

Richiedi informazioni

 

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy.

* l'inserimento di queste informazioni è obbligatorio.